Bollettino di guerra del 28 luglio 1916

Resti di trincee austriache sul Colbricon

Nella zona dello Stelvio ed in Vallarsa sono segnalati vivi duelli delle artiglierie.

Nella notte sul 27 il nemcio attaccò in forze le nostre posizioni di Monte Seluggio in Valle Posina e sulle pendici di Monte Zebio, sull’Altopiano dei Sette Comuni. Fu respinto con sensibili perdite.

In Valle Travignolo nella giornata del 26 le nostre truppe dopo violenta lotta ampliarono il possesso delle pendici settentrionali di Monte Colbricon. Furono presi all’avversario 73 prigionieri, fra i quali due ufficiali e una mitragliatrice.

Nostri velivoli rinnovarono il bombardamento di parchi nemici presso Ballamonte.

Nella alte valli del Degano e del But, l’artiglieria nemica continuò ieri il bombardamento degli abitati producendo qualche danno.

In piccole azioni nella zona di San Michele e di San Martino del Carso fu nuovamente constatato l’uso per parte del nemico di proiettili per fucileria a pallottole esplodenti, insieme a quello di bombe producenti gas asfissianti.

Firmato: Cadorna

Questa voce è stata pubblicata in Bollettini di guerra, Prima Guerra Mondiale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...