Bollettino di guerra del 21 luglio 1916

Rio Costeana

Persistendo l’artiglieria nemica nel lanciare granate di grosso calibro su Ala ed altre località in Valle Adige, ieri le nostre artiglierie bombardarono Riva, Arco e Rovereto, provocandovi incendi di cui con tiri di interdizione impedirono lo spegnimento.

Nell’Alto Posina l’avversario con l’insistenza di piccoli riparti tentò di impedire alle nostre truppe il consolidamento delle posizioni raggiunte; fu sempre respinto con gravi perdite.

Espugnammo altri trinceramenti nemici sul versante settentrionale di Monte Majo.

Contro le nostre posizioni alla testata del Rio Costeana (Alto Boite) l’artiglieria nemica lanciò numerosi proiettili producenti gas asfissianti senza recarci danni.

Sull’Isonzo duelli delle artiglierie.

Quella nemica tirò su Monfalcone. Di rimando la nostra bombardò gli abitati di Doberdò, Jamiano, Flondar e San Giovanni.

Firmato: Cadorna

Questa voce è stata pubblicata in Bollettini di guerra, Prima Guerra Mondiale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...