Bollettino di guerra del 21 aprile 1916

Obice pesante da 280mm dell’artiglieria italiana

Lungo tutta la fronte attività intermittente delle artiglierie e frequenti ricognizioni di velivoli.

In piccoli scontri delle fanterie nell’Alto Astico, in Valle Sugana, e nell’Alto Cordevole prendemmo al nemico una trentina di prigionieri.

Nella zona del Monte Nero la notte sul 20 furono respinti drappelli nemici che tentavano di lanciare bombe contro le nostre linee sul Mrzli e sullo Sleme.

Nel pomeriggio di ieri una squadriglia di «Caproni» bombardò presso Trieste la stazione di idrovolanti sulla quale lanciò una sessantina di granate-mine con risultati visibilmente efficacissimi. I velivoli, fatti segno al consueto ed inefficace tiro delle batterie nemiche controaeree, ritornarono incolumi.

Firmato: Cadorna

Questa voce è stata pubblicata in Bollettini di guerra, Prima Guerra Mondiale e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...