Bollettino di guerra del 14 aprile 1916

Adamello

Cime dell’Adamello

Nella zona dell’Adamello, imperversando forte tormenta, arditi nostri riparti attraversarono il giorno 11 le posizioni nemiche sulla cresta rocciosa di Lobbia Alta e Dosson di Genova emergente da ghiacci ad oltre 3300 metri di altitudine. Alla sera del 12 le posizioni erano completamente espugnate e subito rafforzate dai nostri. Furono presi al nemico 31 prigionieri tra i quali un ufficiale ed una mitragliatrice.

Consueta attività delle artiglierie in Trentino, in Carnia e nell’Alto Fella.

Nella Conca di Plezzo la notte sul 13 il nemico rinnovò l’attacco contro le nostre posizioni di Ravnilaz, ma fu ancora respinto.

Sul Mrzli (Monte Nero) un attacco iniziato dall’avversario nella mattinata di ieri si prolungò per tutto il giorno con alterne vicende. A sera le nostre truppe, con ultimo vigoroso assalto, appoggiate da tiri efficaci delle artiglierie, ributtarono definitivamente il nemico dalle contrastate trincee.

Sulle alture a nord-ovest di Gorizia e sul Carso calma relativa.

Firmato: Cadorna

Questa voce è stata pubblicata in Bollettini di guerra, Prima Guerra Mondiale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...